Anche solo cambiare la prospettiva con cui guardiamo alle cose può fare una grande differenza  nella nostra vita.

Nonostante  il cambiamento sia alla base di tutta l’esistenza infatti, è  innegabile che ci spaventa, e perciò spesso opponiamo resistenza.

La nostra mente ama la sicurezza del conosciuto. La PNL afferma che se creiamo la giusta cornice anche il contenuto si aggiusterà di conseguenza, perciò a volte basta iniziare da piccoli cambiamenti di prospettiva per arrivare a  grandi risultati. Vediamo ora 7 esempi di come favorire nuovi punti di vista.

Cambia prospettiva per cambiare la tua vita: sei responsabile

1.Ricorda che sei responsabile. Al primo posto viene senz’altro la scelta di usare la mente per renderci conto che siamo responsabili della nostra vita. Questo concetto, che i Maestri spirituali affermano da sempre, viene sempre di più sostenuto anche dalle evidenze scientifiche.

Ad esempio la fisica quantistica e l’epigenetica ci dimostrano come i pensieri creano la realtà e recenti scoperte dei ricercatori russi Fosar e Bludorf provano  che le parole hanno il potere di modificare il DNA . Quindi attenzione a quali pensieri permetti nella tua casa interiore, a quali parole usi per parlare a te stesso, visto che commentiamo costantemente le esperienze nella nostra mente.

Se teniamo sempre presente che non siamo mai vittime di situazioni e circostanze ma responsabili, con i nostri programmi inconsci, di quanto si verifica nella nostra vita, ecco che possiamo imparare a comunicare correttamente con l’inconscio e far sì che le sue infinite forze possano diventare alleate, piuttosto che oppositrici.

La scelta di essere più consapevole di come crei costantemente la tua realtà, piuttosto che essere preda dei tuoi programmi inconsci automatici, è la decisione cosciente più potente di tutte. Già soltanto  adottare questa nuova attitudine, può aprire la porta a grandissimi cambiamenti.

2.Ricorda che è naturale e ti fa bene amare e sostenere te stesso. Quello che accade di solito invece è che sembra più naturale denigrarsi e buttarsi giù. Se essere amorevole e incoraggiante nei tuoi confronti  ti sembra difficile e innaturale è perchè  la maggioranza di noi è stata pesantemente condizionata da programmi familiari disarmonici.

Se  scegliamo di diventare il regista della  nostra vita, invece di recitare supinamente la parte che il karma ci ha assegnato, allora l’amore per se stessi è l’ingrediente fondamentale per far sì che l’inconscio ci assecondi nelle nostre nuove scelte.. L’amore per se stessi è molto, molto potente, crea semplicemente un nuovo modo di percepire se stessi e l’esistenza.

Cambia prospettiva per cambiare la tua vita: amare se stessi e aprirsi all’ignoto

In pratica si tratta di cambiare attitudine  rispetto a vecchi programmi negativi che sono stati rinforzati ripetendoli migliaia di volte. Inizia magari a scegliere la voce incoraggiante per parlarti e di non ascoltare quella denigratoria, a prenderti anche solo cinque minuti al giorno per ricreare la sensazione di amarti e sentirti amato.

Se qualche parte vuole opporsi a questa nuova attitudine, puoi anche prendere nota  e potrai riconoscere che si tratta sempre di memorie del passato, che puoi scegliere di depotenziare. Potrai allora iniziare a notare che la tua vita interiore ed esteriore iniziano a cambiare nei modi più belli e inaspettati.

3.Chiedi all’esistenza ispirazione e apertura all’ignoto: per scoprire chi sei veramente, serve tra l’altro, di lasciarti guidare da ciò che ti ispira piuttosto che dai programmi automatici inconsci basati sulla paura.

Sono proprio quest’ultimi che ci fanno resistere al cambiamento e tentano di tenerci nello status quo, o zona di comfort, lontano dall’incertezza. Se vogliamo crescere però ci viene chiesto di accettare  di andare verso quello che la nostra mente paventa: lo “sconosciuto”, è solo qui che accadono grandi cose, affermano gli insegnamenti spirituali.

Perciò ogni giorno esprimi questa intenzione: “anche se una parte di me ha paura di ciò che non conosce, c’è un’altra parte di me che ha assoluta fiducia che aprendomi all’ispirazione e a ciò che l’ignoto ha in serbo per me  giungerò al mio vero Sè“. Come dice Richard Rudd, autore di The Gene Keys: “L‘atteggiamento  è la prima legge della magia“.

4.Cerca ogni giorno spazio per la fantasia e per fare qualcosa che ami. In linea con i punti precedenti della lista, la decisione di  fare qualcosa che ami e ti appassiona, anche se per un breve momento, esprime la scelta consapevole di non vivere  condizionato  dalle tue parti inconsce programmate per la mera sopravvivenza.

Questa attitudine ha molto potere in sé. A volte non sappiamo nemmeno esattamente cosa vogliamo. Se ti senti confuso, o bloccato chiediti onestamente “cosa mi darebbe piacere fare oggi?

Che arrivi chiaramente a livello cosciente, o che sia soltanto un’impressione, gioca con la risposta come farebbe un bambino, e prova il piacere di vivere la tua passione. Ciò che ti fa sentire vivo crea un’apertura per ancora più vita e soddisfazione.

Per esempio scrivi storie su ciò che  attira la tua attenzione: un passante, una foglia che cade dall’albero … apri a caso il vocabolario e crea una storia con la prima parola che trovi. Usa i colori e disegna la tua città ideale, o animali immaginari, non devi essere bravo in disegno, puoi farlo come lo farebbe un bimbo.

Oppure puoi inventare favole e  racconti fantasy, chiedendo ispirazione al bambino che è in te,  lasciando che una parola, un concetto, una sensazione ti conducano allo sviluppo successivo. Se ti piace la manualità puoi costruire oggetti, fare collages o maglioni colorati. Nutri questa parte di te  semplicemente per il piacere di farlo e la tua vita sarà più felice.

5.Scegli di dedicarti ogni giorno a un’abitudine che favorisca la pace mentale. La mente ordinaria ha bisogno di essere continuamente intrattenuta. Studi di settore ci dicono che questo fenomeno è talmente aumentato che la capacità di concentrazione è drasticamente calata negli ultimi anni.

È la nostra più grande dipendenza, stiamo sempre pensando a qualcosa, è come se la mente rifuggisse il silenzio, il vuoto. Invece è proprio in questi intervalli tra i pensieri che possiamo sperimentare la nostra essenza. E’ molto difficile  riuscire a calmare la mente, se non usiamo una certa determinazione per addestrarla farlo.

Cambia prospettiva per cambiare la tua vita: coltiva pace mentale, fantasia e immaginazione

Proprio come per tutti gli aspetti della nostra mente e della nostra vita in cui vorremmo avere più voce in capitolo, dobbiamo praticare abitudini utili e sane. Puoi sederti in meditazione per 20-30 minuti al giorno, oppure praticare la concentrazione tenendo lo sguardo su un oggetto o una figura e osservando i tuoi pensieri uno per volta.

Se preferisci il movimento puoi danzare in modo meditativo e presente, concentrandoti sulle sensazioni corporee, o fare passeggiate consapevoli in cui poni tutta la tua attenzione  unicamente su ciò che vedi, togliendola ai pensieri.

6.Ogni tanto lascia liberala tua immaginazione. L’immaginazione è uno strumento estremamente potente che possediamo come esseri umani. È il cuore dei nostri più grandi successi, una sorta di super potere che condividiamo tutti, eppure lo evitiamo come infantile, poco pratico e irrealistico.

Albert Einstein ci ricorda che “La logica vi porterà da A a B. L’immaginazione vi porterà dappertutto.”… Stare tutto il tempo davanti a uno schermo, che sia il computer, il cellulare o la tv, non è certo d’aiuto.

Ricorda che “La ragione non è nulla senza l’immaginazione” , almeno secondo Cartesio …  Ogni tanto  dai piena libertà alla tua immaginazione e vedi dove ti conduce.  Tutto ciò che l’essere umano ha creato è iniziato nell’immaginazione.

elaborazione da Escher, mano con sfera riflettente

Cambia prospettiva per cambiare la tua vita: gentilezza e lavoro su di sè

7.Fai spazio alla gentilezza, per te stesso e per gli altri. Il più piccolo atto di gentilezza vale più delle più grandi delle intenzioni, ci ricorda Kahlil Gibran.

La gentilezza amorevole è anche una pratica meditativa della tradizione buddista il cui intento è  coltivare l’amore e la gentilezza nella maniera più pura e disinteressata possibile per tutti gli esseri. La gentilezza è cosa preziosa, da non chiudere in uno scrigno  ma spargere nel mondo come un seme.

Essere cortesi con noi stessi e con gli altri,  sorridere,  ringraziare …  essere paziente con te stesso e le situazioni, usare  dì più parole amorevoli, per te stesso e agli altri intorno a te.  Un’altra pratica quotidiana per uscire dall’automatismo reattivo del carattere condizionato.

E se anche solo all’idea di cambiare prospettiva, le tue resistenze si manifestassero con molto vigore? Significa che  i tuoi programmi negativi, i condizionamenti familiari, traumi e shock, specie della  tua infanzia, sono ancora attivi e perciò entrano in conflitto col tuo desiderio di cambiare.

Sono numerose le tecniche che possono aiutarci a riprogrammare la mente e recuperare quelle risorse che ci servirebbero per fluire con l’esistenza, invece che resistere per paura e attaccamento al vecchio, per esempio Ipnosi, Autoipnosi, PNL e Psych-K ;

DMOKA che ha mostrato di essere particolarmente efficace per elaborare il trauma e favorire il nuovo; EFT, EFT-I e TAI,  che permettono di arrivare a stare bene  imparando a elaborare il malessere anche in autonomia. Piccoli cambiamenti quotidiani per grandi risultati.

FONTI

G.Fosar e F. Bludorf, L’intelligenza nascosta nel DNA. I segreti della genetica e della fisica quantistica per connettersi con l’universo  ed. Macro

Bruce Lipton, Biologia delle credenze. Come il pensiero influenza il DNA e ogni cellula, ed. Macro

Annalisa Faliva, Autoipnosi per vincere il dolore – ipnosi, autoipnosi e meditazione per il benessere di corpo, mente e spirito, ed. LSWR

https://soulhiker.com/the-7-tiny-little-things-that-will-change-your-life/