cosa-è-la-pnl-e-quali-sono-i- benefici-prima-parte-pnl-bologna-1

PNL è l’abbreviazione di  Programmazione Neuro Linguistica (in inglese Neuro Linguistic Programming), un nome piuttosto altisonante che suggerisce si tratti di materia piuttosto complessa … e cosa significa?

Siamo a Santa Cruz, nel 1974, nell’Università della California, che gode di grande prestigio internazionale.  Lì infatti si sono formati alcuni tra i maggiori esperti in psicologia, neurologia e neurochirurgia.
In quell’anno Jonh Grinder linguista e accademico, e Richard Bandler psicologo e informatico, hanno avuto l’idea di fare un’indagine per scoprire quali erano i modelli di pensiero  messi in atto da alcuni terapeuti (Milton Erickson, Virginia Satir e Fritz Perls) noti per i risultati straordinari nel loro lavoro.

Le origini della PNL

Quali erano i punti comuni tra queste persone?  Come riuscivano a ottenere i loro risultati? Quale era il loro modo di pensare? Il loro modo di agire? Quali le loro abitudini? E le differenze tra queste eccellenze e quelli che invece non avevano buoni risultati?

In seguito Bandler e Grinder estesero questo studio ad altri soggetti di successo in aree diverse e scoprirono l’esistenza di un insieme di processi e di strutture di pensiero, perlopiù inconsci, alla base di tutto quello che sentiamo e facciamo. Una volta individuata la struttura dell’eccellenza, questo modello poteva essere riprodotto, elevando i livelli di efficienza della persona. Questo insieme di conoscenze e tecniche che si andava organizzando fu denominato Programmazione Neuro Linguistica.

cosa-è-la-pnl-e-quali-sono-i- benefici-prima-parte-pnl-bologna-2

Programmazione – perché siamo tutti programmati dai nostri condizionamenti, ma possiamo scegliere di diventarne consapevoli, organizzare i pensieri e le nostre azioni in modo utile, e cambiare i nostri comportamenti. Neuro, perché la componente neurologica è sempre presente nella nostra percezione della realtà.

Quest’ultimo aspetto dipende  da come gestiamo il nostro sistema nervoso e da come usiamo i sensi per interagire con l’esterno. Linguistica perché il linguaggio è una rappresentazione dei nostri processi interiori, e rivela come interpretiamo la realtà. Possiamo affermare che disponiamo della percezione che ci è concessa dal nostro stesso lessico.

Cambia le convinzioni  per cambiare il comportamento

La metodologia su cui si basa la PNL permette di rendere manifesti gli elementi consci ed inconsci alla base dei nostri processi di pensiero, in modo da scoprire cosa facciamo “dentro” che produce  ciò che accade “fuori”.

La struttura del linguaggio usato da una persona riflette i modelli inconsci del suo mondo e offre importanti informazioni sui tipi di processi  che è necessario ripristinare per superare condizionamenti e limitazioni.

Con la PNL, intervenendo opportunamente sui tre aspetti che la denominano, possiamo perciò cambiare le convinzioni che sono alla base delle nostre percezioni carenti e favorire nuovi comportamenti più efficienti e utili ai fini della realizzazione dei  nostri obiettivi.

Quali sono i benefici della PNL?

La PNL  facilita miglioramenti in tutte le possibili aree dell’espressività umana, non solo nell’area delle abilità, ma anche  nel superamento di disagi fisici,  nella comunicazione con noi stessi e con gli altri, nella coppia, nel lavoro, nelle vendite, nella vita quotidiana, ecc.

In pratica un buon uso della PNL permette di portare pace al passato così da essere liberi di esprimere al meglio le proprie risorse nel presente, ed elaborando i limiti, che sono prima di tutto convinzioni mentali, utilizzare più pienamente le nostre potenzialità. Ecco una lista di alcuni benefici  che la PNL favorisce:

cosa-è-la-pnl-e-quali-sono-i- benefici-prima-parte-pnl-bologna-3

  • definire  gli obiettivi in maniera così chiara e attraente da  predisporre al meglio  il loro raggiungimento;
  • superare le convinzioni negative che  impediscono di raggiungere i propri obiettivi e vivere la vita che desideriamo e sappiamo di meritare;
  • gestire gli stati emotivi limitanti e accedere a più sicurezza, fiducia e capacità di affrontare positivamente le varie prove della vita, siano esse nell’ambito delle relazioni affettive,  del lavoro, dello sport, ecc.;
  • modificare comportamenti dannosi che interferiscono nelle relazioni personali o che  impediscono di vivere pienamente;
  • rimuovere paure e fobie in modo da poter vivere liberamente il presente;
  • comunicare in maniera più soddisfacente ed efficace;
  • creare sintonia, o rapport, con le persone con le quali ci si relaziona;
  • migliorare le  dinamiche delle relazioni, per  una vita personale e professionale più appagante;
  • modellare l’eccellenza per ottenere  i risultati migliori nel proprio campo di espressione;
  • gestire i meccanismi inconsci di base per favorire il consenso  nelle vendite e nelle negoziazioni; ecc.

Come funziona praticamente la PNL?

La PNL ha messo a punto una serie di tecniche in grado di riorganizzare il materiale che dà forma alla nostra percezione, e ci dà quindi la possibilità di diventare un po’ più consapevoli e respons-abili di ciò che accade nella stanza dei bottoni della nostra mente.

Il rapport, il lavoro con le sottomodalità sensoriali, l’integrazione delle parti e la gestione dei cosiddetti guadagni secondari sono alcune delle tecniche più efficaci che caratterizzano la PNL. Nel prossimo articolo dedicato a questa metodologia così affascinante ne vedremo alcuni fondamenti.

FONTI

S. Knight, PNL al lavoro,  Alessio Roberti Editore

A. Faliva, Autoipnosi per vincere il dolore, ed.LSWR