imedio-alternativo-per-dimagrire-ipnosi-autoipnosi-bologna-1

I problemi del sovrappeso e dell’obesità sembrano essere sempre più in espansione.

Se gli USA detengono forse lo scettro del sovrappeso, anche l’Italia del resto non scherza:  recenti dati Istat  indicano  che da noi è obesa una persona su 10; inoltre è in sovrappeso più di un terzo della popolazione adulta (35,3%).

Come comunicare direttamente con l’inconscio

Possiamo ipotizzare che i tempi incerti che stiamo vivendo, e la destabilizzazione che ne consegue, favoriscano sempre più l’utilizzo del cibo, oltre che per nutrirsi, per compensare paure, insicurezze e frustrazioni varie. Il cibo infatti è il simbolo per eccellenza per rappresentare la madre, e più precisamente una madre buona, disponibile e consolatoria.

Il cibo può essere usato in così tante maniere per compensare mancanze o emozioni dolorose: per  riempire un vuoto,  come gratificazione, come consolazione e rassicurazione in caso di frustrazioni affettive o scarsa autostima, per  soffocare emozioni che non si sanno gestire, per  “occupare spazio” con la mole corporea quando  la persona non se ne riconosca il diritto altrimenti, ecc. ecc.

Ricordiamo che tutte le emozioni vengono dall’inconscio, che, tra l’altro, è quello che  può dare o meno il permesso per il cambiamento. Per questo l’Ipnosi è una delle tecniche d’elezione per lavorare sugli squilibri col cibo. Può infatti favorire la comunicazione diretta con l’inconscio. Come per tutte le dipendenze, è fondamentale coinvolgerlo per trovare alternative per i “guadagni secondari” che ha imparato a soddisfare per noi attraverso il cibo.

L’Autoipnosi  per superare la fame nervosa

rimedio-alternativo-per-dimagrire-ipnosi-autoipnosi-bologna-2

Anche  l’Autoipnosi  può dare un ottimo supporto a sviluppare abitudini più sane e favorire il superamento di molte tematiche legate all’eccessivo consumo di cibo. Usando un’attitudine amorevole, l’unica che funziona con l’inconscio, che è come un grande bambino, si possono usare suggestioni che sostengano scelte più salutari, per aiutarci a viverle non come limitazioni ma come  una nuove strategie per raggiungere migliori condizioni psicofisiche, più energia e più vitalità.

Inoltre si può usare  l’Autoipnosi per superare quell’impulso che ci spinge a mangiare per  ragioni che non sono la fame; per ripristinare il naturale senso di sazietà; per stimolare il metabolismo così che sia più facile e veloce perdere i chili di troppo; per  mantenere la motivazione a impegnarsi per dimagrire, acquisire una migliore forma fisica e sostenere un impegno regolare; per mantenere il risultato desiderato una volta raggiunto.

Tra i tanti modi di fare Autoipnosi, ecco un esempio:

Autoipnosi per dimagrire in 7 passi

1.Mettiti comodo. Indossa  abiti comodi, che non stringano. Sistema le cose in modo che nessuno ti disturbi per almeno 20 minuti. Fai in modo che ci sia una temperatura confortevole nell’ambiente. Trova una sistemazione comoda che allo stesso tempo ti permetta di non addormentarti mentre ti rilassi per comunicare con l’inconscio. Per questo è sconsigliato stare sdraiati, meglio stare seduti comodamente, sul letto, sul divano o su una poltrona. L’importante è che la testa e il collo siano appoggiati in modo da non creare tensioni, e che la posizione prescelta ti permetta di sentirti rilassato e tranquillo.

2.Concentra sguardo e mente su un punto. Trova qualcosa nella stanza su cui fissare lo sguardo, per focalizzare l’attenzione, un oggetto o un punto  sul muro. Meglio se per guardarlo è necessario, senza spostare la testa, dirigere gli occhi leggermente verso l’alto. Fai qualche respiro profondo dicendo a te stesso, mentalmente o a voce alta, che le tue palpebre stanno diventando pesanti, sempre più pesanti ad ogni respiro.

3.Respira profondamente, fino alla chiusura degli occhi. Continua a respirare e a tenere lo sguardo e la mente concentrati sul punto prescelto, mentre ripeti a te stesso che le tue palpebre stanno diventando pesanti, sempre più pesanti … a una certo punto  lascia che si chiudano delicatamente. Continua a respirare con un ritmo regolare e quieto, senza forzare . Tieni l’attenzione  sull’aria che entra … ed esce  … appoggia lì la tua mente per qualche minuto. Senti come il corpo e la mente diventano man mano sempre più tranquilli e rilassati, sempre di più a ogni respiro …

rimedio-alternativo-per-dimagrire-ipnosi-autoipnosi-bologna-3

Immagina che tutto lo stress e le tensioni del corpo e della mente si stiano dissolvendo, ad ogni espirazione puoi visualizzare o immaginare che escano dal tuo corpo come fumo nero o grigio, sentendo  i  muscoli diventare sempre più abbandonati e rilassati. Lascia che questa piacevole sensazione si muova lungo tutto il corpo, dall’alto verso il basso, partendo dai piedi e risalendo alle gambe, al bacino, alla schiena, alle braccia, al petto  ecc. fino al viso  e tutta la testa … e infine  puoi percepire l’intero corpo rilassato, pesante  e abbandonato.

4.Approfondisci il rilassamento. Più il corpo si rilassa, più anche la tua mente conscia (quella logica e razionale) può andare sempre di più in uno spazio di riposo e rilassamento. Per favorire questo puoi contare mentalmente da uno a dieci (o più, se senti che hai bisogno di più tempo per  approfondire il tuo rilassamento), o anche a voce alta, usando una voce più lenta e profonda del solito, se temi di addormentarti, ad esempio: Ora conterò da 1 a 10 e ad ogni numero contato il mio rilassamento diventerà sempre più profondo e al conto di 10 sarò nello spazio migliore perché la Mente Inconscia sia ricettiva e pronta a lavorare per me … 1 – rilassato e tranquillo … 2 –  sempre di più … 3-  una piacevole sensazione di rilassamento in tutto il corpo … 4 –  sta espandendo sempre di più calma e tranquillità, sempre di più … 5 – presente e rilassato allo stesso tempo, ogni parte sempre più … 6 –  rilassata, pesante, abbandonata … 7 –  presente e rilassato allo stesso tempo … 8-  il corpo e la mente sempre più rilassati … 9-  veramente rilassato e tranquillo … e 10 –  profondamente  rilassato e presente allo stesso tempo …

5.Lo scopo: dai le istruzioni alla Mente Inconscia: questo è il livello in cui inserire le suggestioni per  motivare l’inconscio, ad esempio: So che tutte le parti che mi spingono a mangiare, anche quando non ho veramente fame, hanno intenzioni positive per me e le ringrazio; desidero che continuiate a fare il vostro lavoro per me … e potreste anche, allo stesso tempo, aiutarmi a diventare proprio una persona che può, naturalmente e facilmente, mangiare la giusta quantità di cibo e sentirsi sazio e contento, e  raggiungere e mantenere il peso di  … ? (specificare il peso desiderato, è importante che sia un peso  ragionevolmente conforme a struttura fisica, statura e età, in modo sano).

6.Dare il tempo:  In questa fase  specifichi il tempo che lascerai alla Mente Inconscia per fare il suo lavoro, e può variare a seconda  di quanto vuoi che duri complessivamente la tua autoipnosi, da pochi minuti a un tempo più lungo, ad esempio: e potete prendere i prossimi  … minuti per farlo, e continuare in ogni altro momento che vi sembri appropriato, sempre lavorando a una profondità tale da lasciarmi completamente indisturbato. Potete iniziare ora, grazie. Dopo di ciò, nel tempo silenzioso puoi fantasticare, lasciare scorrere i pensieri, o dormire, come preferisci.

7.Risveglio:  Dopo  i minuti predisposti per il tempo silenzioso esegui la procedura per il risveglio. E’ necessario farla  anche se ti sembra di essere sempre rimasto sveglio e presente, per essere certo di ritornare del tutto al tuo normale livello di coscienza.  Per alcune persone il timore che l’inconscio non li risvegli puntualmente all’ora fissata costituisce un impedimento a lasciarsi davvero andare. L’esperienza dimostra che di solito l’inconscio è precisissimo, ma sviluppare fiducia può richiedere tempo e esperienza.  Per i primi tempi, potrai ovviare all’ansia di non risvegliarti nei tempi fissati puntando una sveglia. Sapendo di esserti premunito da eventuali ritardi, potrai cosi rilassarti senza problemi.

Per la procedura di risveglio si tratta di  contare di nuovo, questa volta partendo dall’ultimo numero che hai usato per “arrivare giù”,  su fino a 1 (o viceversa, se eri partito da 1). Ripeti mentalmente, o a voce alta se preferisci (riportando la voce al tono e alla velocità abituali), ad esempio : Ora conterai da 10 a 1 e a ogni numero contato tornerai sempre più sveglio e presente … di ritorno qui completamente sveglio e pronto ad aprire gli occhi al conto di 1–10  riportando l’attenzione al corpo ora   – 9 più sveglio e presente a ogni numero contato – 8 libero di portare con te questo spazio  –  7, di pace e benessere, –  6, anche nella tua vita di tutti i giorni, – 5 sentendo ora, – 4 il bisogno di muoverti e stirarti, – 3 e fare tutti i movimenti che hai bisogno di fare, –  2  completamente di ritorno al tuo stato abituale di coscienza ora, presente e  – 1 , completamente sveglio e pronto ad aprire gli occhi

rimedio-alternativo-per-dimagrire-ipnosi-autoipnosi-bologna-4

Tieni presente che per stimolare l’inconscio a riprogrammare il tuo comportamento, specie dopo un lungo tempo di abitudini errate o dannose,  possono essere  necessarie numerose sessioni svolte con regolarità, anche tutti i giorni.  Questo vuol dire organizzarsi per  dedicare almeno una ventina di minuti al giorno alla tua Autoipnosi. In quel  di tempo potrai alternare  diverse strategie  nelle suggestioni che dai all’inconscio per  raggiungere il peso desiderato. Per esempio:

Programmare l’inconscio per gestire gli alimenti dannosi

Quando sei nella fase 5  puoi dare all’inconscio istruzioni di farti percepire come stucchevoli, o in qualche modo non appetibili, quei cibi a cui finora hai fatto fatica a resistere. Per esempio, se tendi a esagerare con i dolci puoi dire:  la torta  (o altro) è troppo dolce e  dopo due bocconi mi fa venire la nausea.  Oppure, per ridurre la pasta: Ho voglia di mangiare pasta solo una volta la settimana, e mi sento pienamente sazio e soddisfatto con 60 grammi (o la quantità che è congrua per il risultato che vuoi raggiungere). Sono naturalmente attratto dalle verdure, dai cibi  integrali e sani. Se eri un frequentatore di fastfood: I cibi del fastfood mi disgustano, sento che sono dannosi e mi ispirano repulsione. Ricorda che seguire una dieta sana non significa smettere di mangiare, ma imparare nuove abitudini che, man mano che ti disintossichi dalle cattive abitudini, possono rivelarsi molto soddisfacenti.

Crea frasi positive da ripetere durante il giorno: questo si è rivelato molto utile  per sostenere il lavoro dell’inconscio anche nel normale stato di coscienza, e rinforzare il tuo desiderio di mangiare in modo più sano. Crea delle frasi  che rispecchino quello che vuoi ottenere, puoi ripeterle proprio come un mantra durante il giorno, e anche nello stato di autoipnosi.

Ad esempio: Quando mangio troppo e male danneggio il mio corpo, la mia salute e la mia autostima. Oppure: Scegliere alimenti  sani e in giusta quantità  mi aiuta a  stare bene, a sentirmi sempre meglio, a essere orgoglioso di me stesso. Ho voglia di fare movimento così il mio metabolismo si alza e brucia più velocemente il cibo che mangio.

Soffermati sull’immagine di  te stesso con il peso desiderato: per potenziare il tuo desiderio di impegnarti a occuparti di te stesso e vivere meglio visualizza o immagina come saresti con il peso desiderato, sano e in forma,  Prendi una fotografia di quando eri più magro per ispirarti, e fai del tuo meglio per immaginare come saresti ora senza i chili di troppo. Nella tua Autoipnosi  soffermati su quell’immagine.

Percepisci la fiducia che avrai in te stesso quando ti sentirai più in forma. Questo motiverà l’inconscio a lavorare per  diventare quella persona più snella, e te stesso per continuare a impegnarti a prenderti cura di te con maggior presenza e consapevolezza.

FONTE

http://www.epicentro.iss.it/obesita/epidemiologia-italia