Il Potere di Guarigione delle Mani

il-potere-di-guarigione-delle-mani-1

Le nostre mani emanano naturalmente un’energia curativa, un potere di guarigione che è un nostro dono innato. Che dentro al nostro corpo materiale scorre energia è ormai una cosa risaputa, ma la maggior parte delle persone non pensa di avere il dono, che invece è proprio dell’essere umano, di poterla canalizzare.

Certo, possiamo affermare che in alcuni questa energia curativa scorre in modo più libero; alcuni sono in grado di usarla in modo più consapevole di altri, e questo può fare la differenza, ma appartiene a tutti.

Il potere di guarigione delle mani: un dono antico

Nella Bibbia ritroviamo spesso l’imposizione delle mani in storie e racconti che non riguardano solo Gesù, come gesto di benedizione, di elevazione e di guarigione.

Nella Medicina Tradizionale Cinese e Giapponese, l’energia vitale (il Chi o Ki) che scorre nel corpo viene canalizzata grazie a diverse particolari posizioni, e l’antica tradizione indiana è ricca di storie e racconti di guarigioni raggiunte grazie al potere  curativo delle mani.

Anche discipline conosciute di uso odierno, come il Reiki, la Pranoterapia, il massaggio ayurvedico e  altri tipi di massaggio, si ispirano a conoscenze antichissime.

Il potere di guarigione delle mani nella quotidianità

La prima cosa che facciamo quando ci facciamo male, o c’è dolore in qualche parte del corpo, è appoggiare istintivamente le mani sulla parte dolente. Ci viene spontaneo fare lo stesso anche con chi abbiamo accanto.

Se qualcuno accanto a noi ha male da qualche parte, al di là del nostro pensiero logico-razionale, come per gioco ci viene spontaneo mettere una mano dove c’è il problema, nell’intenzione di portargli giovamento.

il-potere-di-guarigione-delle-mani-2

Gesti spontanei che hanno un senso, più di quanto possiamo renderci conto: le mani infatti sono un importante canale di trasmissione di energia, e anche di amore e di forza positiva. Il tatto è il primo senso a formarsi nell’embrione umano e per tale motivo il bisogno di contatto fisico è una necessità primaria dell’essere umano che rimane costante per tutta l’esistenza.

Un semplice massaggio può soddisfare  questa necessità di contatto fisico e di attenzione, di calore e sicurezza, e allo stesso tempo appagare il bisogno profondo di toccare ed essere toccati .

L’importanza di fare e farsi massaggiare è quella di armonizzare, attraverso il tocco, il corpo e la mente, preservando e aumentando la salute ed il benessere, riducendo lo stress, alleviando i dolori originati dalle tensioni, facilitando il sonno e sviluppando i legami fra le persone, e favorire sentimenti come fiducia, rispetto e comprensione.

Inoltre da un punto di vista più sottile, l’importanza di fare e farsi massaggiare è quella di favorire un riequilibrio energetico che apporta una generale sensazione di benessere e pace, una profonda percezione del proprio corpo, delle proprie emozioni e sentimenti.

Il potere di guarigione delle mani: le tue mani sanno

Numerosi studi hanno dimostrato che il contatto fisico riveste un’importanza fondamentale per gli essere umani e per gran parte delle specie viventi. La spiegazione di questo fenomeno va cercata negli effetti psicofisici che trasmette il tatto e nella cascata di neurotrasmettitori che vengono rilasciati dal sistema nervoso quando  gli esseri umani si toccano  in modo  positivo e amichevole.

La pelle e il cervello sono strettamente collegati a livello anatomico e funzionale; essi si sviluppano infatti a partire dallo stesso tessuto embrionale. Da questa continua comunicazione derivano i numerosi benefici del massaggio sia per il corpo che per la mente.

Proprio per tale motivo è importante concedersi un massaggio ogni tanto, magari facendo uno scambio con un amico, o prendendosi cura di se stessi  attraverso  l’automassaggio.

Grazie al massaggio il cervello rilascia numerosi neurotrasmettitori, come le endorfine, sostanze dotate di proprietà analgesiche ed euforizzanti, e l’ossitocina, considerata l’ormone del buonumore ed implicata in molteplici aspetti della vita affettiva e relazionale.

Inoltre, il massaggio contribuisce ad abbassare i livelli di cortisolo, uno dei principali ormoni dello stress, e a ridurre  le contratture e il relativo disagio provocati da situazioni di tensione e affaticamento psico-fisico.

Si può naturalmente rivolgersi a qualche professionista, ma può essere molto magico e sorprendente aprirsi a sperimentare l’innata capacità delle mani, le proprie e quelle di chi ci sta vicino. Per chi obbietta che è necessario aver appreso qualche nozione per poter  toccare o massaggiare, esistono moltissime pubblicazioni facili da reperire con gli elementi di base.

Del resto posso rispondere dalla mia esperienza che  lasciando le  mani libere di esprimersi, esse mostrano di possedere una sorta di sapienza antica capace di sorprenderci, con quello che possiamo definire massaggio intuitivo spontaneo. Fatto con presenza, rispetto e amorevolezza ne possono derivare soltanto benefici.

il-potere-di-guarigione-delle-mani-3

Il potere di guarigione delle mani: il massaggio

Ecco cosa afferma Osho a proposito del massaggio: Il massaggio è necessario al mondo perché l’amore è sparito. Il massaggio è mettersi in contatto con la vita stessa del corpo di un’altra persona e di sentire dove è assente; di sentire dove il corpo è frammentario e di renderlo di nuovo intero per aiutare l’energia del corpo a non essere più in contraddizione. (…) Sii molto rispettoso del corpo umano. È il tempio di Dio.

Così si impara l’arte, con profonda venerazione e preghiera. È una delle cose più grandi da imparare. (…) Basta un contatto amorevole perché il corpo si rilassi. Se senti amore e comprensione per la persona che massaggi, se la vedi come un’energia di valore inestimabile, se le sei riconoscente per la sua fiducia in te e per il fatto che ti lascia agire su di lei con la tua energia, allora sempre più l’impressione di suonare uno strumento musicale.

Non soltanto la persona, ma anche tu sarai rilassato. Massaggiando, massaggia soltanto, non pensare a nient’altro. Entra nelle tue dita, nelle tue mani come se la tua esistenza stessa vi entrasse. Non accontentarti di un toccare fisico. La tua anima penetra nel corpo dell’altro e le tensioni più intense si sciolgono. (…) Fanne un gioco e divertiti.

La cosa fondamentale è affidarsi al sapere delle mani e massaggiare  in un modo meno meccanico e più umano, non preoccupato dalla tecnica ma più spontaneo  e intuitivo. Empatia, fiducia, amorevolezza … questi gli ingredienti fondamentali, assieme all’apertura  all’ascolto. Ricordo Osho affermare che in un massaggio riuscito la parte tecnica deve essere il 10% , e il resto amorevolezza.

Il potere di guarigione delle mani: un esercizio per percepire l’energia delle mani

Portare più consapevolezza a questa capacità di guarigione, che è un nostro dono di nascita,  può portare grande giovamento a noi stessi e a chi ci circonda. Per iniziare a contattare più consapevolmente l’energia delle tue mani puoi iniziare con questo semplice esercizio:

– Siediti comodo con la schiena dritta, chiudi gli occhi e fai tre respiri profondi per invitate il rilassamento e guidare l’attenzione nel momento presente.
– Metti le tue mani una di fronte all’altra, pensa di tenere tra loro una palla immaginaria e rimani aperto a sentire  ciò che accade. Poi per alcune volte allontana e avvicina le mani lentamente, come se tra loro ci fosse una sostanza morbida, stando attento a ciò che percepisci.

Dopo qualche minuto (il tempo è diverso per ognuno di noi) potrai avvertire un certo calore, oppure una sorta di flusso. Allora appoggia le mani su una parte del corpo che richiama la tua attenzione, oppure sul  cuore, e resta in ascolto di ciò che accade. Potresti avvertire un intensificarsi del calore che dalle mani si trasmette al corpo, o un’espansione benefica di rilassamento.

il-potere-di-guarigione-delle-mani-4

Il potere di guarigione delle mani: le mani di Dio

Che si tratti di una serie di tocchi per trasmettere energia e benessere, o di un massaggio per sciogliere tensioni e favorire rilassamento e benessere, non pensare mai che sei tu che stai facendo qualcosa, senti e pensa te stesso e le tue mani soltanto come un canale che semplicemente riceve e trasmette l’energia della Fonte, di quel Campo più grande  a cui tutti apparteniamo.

Tra le visualizzazioni di cura che lo psichiatra Gerald Epstein utilizzava e presenta nel suo libro, trovo la seguente molto potente e suggestiva:

Le mani di Dio – Chiudi gli occhi. Espira tre volte ed immagina che  sei  nelle mani di Dio. Espira un’altra volta. E ora pensa e senti che le tue mani sono le mani di Dio …e perciò lasciale libere di muoversi come sentono e  tocca la regione malata o sofferente, esprimendo l’intenzione di pulire con cura tutte le scorie e il negativo da quella zona del corpo e riparando quello che è danneggiato (ricorda che le mani di Dio hanno un potere illimitato)…

Poi, espira una volta e contempla il corpo (che sia il tuo o quello del tuo amico) in uno stato perfetto. Il  viso appare felice e sorridente, e il cervello funziona a meraviglia. Vedi il corpo inondato  da una doccia di luce che arriva dall’alto, puoi sentirti compiaciuto e orgoglioso del corpo che hai contribuito a riparare. Infine, apri gli occhi.

In realtà non siamo materia, ma energia

A proposito di questo ecco cosa dice Osho: La persona che massaggi non ha corpo. Concepiscila come senza corpo e il tuo massaggio andrà molto in profondità. Primo pensa alla persona come se non avesse corpo, e poi pensa te stesso come se non avessi corpo. Per corpo intendo che né lui né tu siete materia, entrambi siete energia. Quando due cose materiali si toccano, c’è una collisione.

Quando due energie si toccano esse semplicemente si mischiano, si uniscono e si fondono l’una nell’ altra. Non c’è collisione. Due corpi fisici sono destinati a collidere. Ogni volta che tocchi il corpo di qualcuno come corpo, e lui stesso si percepisce come corpo, ci sarà una difesa, una contrazione. L’armatura di difesa entrerà in azione.

Allora la prima cosa è sentire che l’altro è semplicemente una energia; tu sei anche una energia. Dopodiché comincia a giocare con l’energia come se stessi suonando una chitarra. Fa che sia musica più che massaggio. Fa’ che sia gioco più che lavoro. Lascia che venga dal cuore più che dalla mente.

FONTI

 Osho,  Hammer on the rock, Rebel Publishing House

Gerald Epstein, Healing visualization, ed. Sperling & Kupfer